2267 Views |  Like

Feet Pilates: il protocollo degli esercizi per i piedi di Dr Scholl

Vi ho già parlato della mia giornata (qui) con Scholl e della scoperta di un protocollo di Feet Pilates che ho trovato davvero utile. Eccovi dunque il protocollo completo degli esercizi studiati appositamente da Simona Musocchi, personal trainer, per Scholl (e coadiuvati dalla mia esperienza) per evitare contratture e rigidità articolare a piedi e caviglie.

I piedi sono composti da 26 ossa, 107 legamenti e 19 muscoli perciò è fondamentale mantenerli in costante allenamento, praticando gli esercizi giusti, perché col passare degli anni le articolazioni si irrigidiscono e possono insorgere dolori e difficoltà di movimento.

Il Feet Pilates favorisce un irrobustimento generale, allevia crampi alle dita o al cuscinetto plantare, favorisce il riflusso venoso, la circolazione ed allevia possibili gonfiori. Infine, oltre a migliorare l’equilibrio, il protocollo Scholl è ottimo per rinforzare piedi e caviglie.

L’ideale per ottenere risultati soddisfacenti, sarebbe l’esecuzione degli esercizi ogni giorno per 15 minuti circa, ma io vi consiglio di praticarli comunque quando avete qualche minuto, magari mentre siete davanti alla tv o state guardando la vostra serie preferita.

Cosa vi serve:

– una pallina da tennis morbida;

– un tappetino per ginnastica;

– abbigliamento adatto (non un abito come ho fatto io la prima volta) e piedi nudi.

Come eseguire gli esercizi:

1) In piedi, ben dritti e in equilibrio: far cadere il peso del corpo sui talloni, quindi piegare le dita dei piedi verso il basso. Distendere e ripetere 10 volte.

2) In piedi: sollevarsi e abbassarsi sulla punta delle dita a piedi uniti. Ripetere 10 volte.

3) In piedi fermi: portare il peso del corpo prima all’esterno poi all’interno del piede e mantenere qualche secondo la posizione.

4) Sdraiati sul pavimento, appoggiare la gamba su un cuscino all’altezza del polpaccio. Ruotare il piede, 10 volte in senso orario e 10 volte in senso antiorario. Ripetere con l’altro piede.

5) Partendo dalla stessa posizione dell’esercizio 4, immaginare che l’alluce sia una penna: “scrivere” con il piede i numeri da 1 a 10. Ripetere con l’altro piede.

6) Sempre nella posizione dell’esercizio 4, tenere il piede in posizione verticale (dita in alto, tallone in basso). Flettere la caviglia puntando le dita dei piedi verso di sé e invertire poi la direzione. Ripetere 10 volte.

7) Afferrare piccoli oggetti con le dita del piede: un fazzoletto, dei bastoncini di varia grandezza, e man mano oggetti più difficili come pezzetti di carta. L’esercizio può essere diversificato afferrando l’oggetto con tutte le dita insieme oppure, in un crescendo di difficoltà, con tre dita o un solo dito.

8) Prendere ora una pallina, far scivolare la pallina sotto al piede e soffermarsi mettendo il peso del corpo prima sotto alle dita, poi nell’arcata del piede, infine sotto i talloni.

9) Tenere la pallina prima sotto alle dita, poi sotto ai metatarsi ed infine sotto i talloni: premere e rilasciare abbinando la respirazione.

10) Camminare sulle punte, sui talloni, sul bordo interno ed esterno del piede.

(Foto)

0
sandali fashion bloggers