612 Views |  Like

Izia, il nuovo profumo di Sisley Paris dalle donne per le donne

Il profumo ha un potere straordinario, e unico. Ha il potere di evocare ricordi, suggerire ispirazioni, fissare momenti unici nella nostra memoria.

È un esercizio semplice, e che abbiamo fatto tutti più di una volta nella nostra vita: basta chiudere gli occhi, sgombrare la mente e lasciarsi andare alle emozioni che un profumo suggerisce.

Ed è quello che -probabilmente- ha fatto anche Isabelle d’Ornano quando ha pensato alla nuova fragranza Sisley Paris, Izia.

Ha chiuso gli occhi e ha ripensato al profumo del roseto in Polonia in cui aveva la fortuna di trascorrere le sue giornate: per ritornare a quei momenti, e condividerli con le donne, tutte le donne, ha contattato la creatrice di fragranze – un’altra donna –  Amandine Clerc-Marie per ricreare quel profumo magico.

izia sisley recensione

Ha allora raccolto un fascio enorme di quelle rose ‘carnose’ e le ha avvolte in un foglio di giornale cercando di assaporare e immergersi nel profumo creato dalla sfioritura delle stesse rose e da lì è nato il tono caratterizzante di Izia; una fragranza che grazie alla rosa è trasversale e riesce ad abbracciare un po’ le donne di tutti gli stili e di tutte le età: molte di noi hanno dei ricordi legati alle rose (io per prima: mia figlia è per me una ‘Rosa di Maggio‘) e lasciarsi trasportare dalle note avvolgenti di questo profumo è impresa semplice.

Curiosità: Izia è soprannome di Isabelle d’Ornano, co-fondatrice della Maison Sisley Paris

A dare una nota di freschezza a Izia ci pensano il bergamotto bianco di Calabria, la fresia e il the; un accordo frizzante è merito del pepe rosa che si fonde con la dolcezza della pera e un’idea di gelsomino fresco, peonia e mughetto.

La struttura del profumo nasce dall’accordo tra la rosa d’Ornano e il muschio bianco, che termina con una sfumatura finale di cedro.
Izia è un profumo femminile a 360 gradi: non solo la rosa – il cuore della fragranza- è simbolo di femminilità per antonomasia, ma il team dietro la sua creazione è tutto al femminile; a pensare a Izia è stata Isabelle d’Ornano, cofondatrice della Maison Sisley, con la figlia Christine, che ha fatto da trait d’union per la creazione della fragranza, accompagnate dalla pronipote Sonia, il volto quasi botticelliano protagonista dell’immagine del profumo, il naso Amandine Clerc-Marie e la visual artist Quentin Jones che ha realizzato la splendida campagna.

Ho potuto scoprire tutta la storia e la ricchezza di questa fragranza nel corso dell’evento a Padova il 4 marzo e, con me, moltissime di voi: per chi vuole entrare del mondo di Izia c’è la possibilità di farlo anche a Milano venerdì 10 marzo.

izia sisley recensione

In uno spazio allestito ad hoc in Largo La Foppa potete entrare, scegliere dal roseto ricreato al suo interno una rosa di carta su cui sono stampate alcune frasi evocative.

Basta scegliere quella che vi emoziona, rispecchia, piace di più e farla profumare di Izia: in questo modo avrete un dolce ricordo da conservare in un armadio, per profumarlo, o tenerlo come un ornamento in studio o in soggiorno. Tutto il resto lo potrete scoprire on field!

0