Scalp Remedy Aveda, il trattamento per la pulizia del cuoio capelluto

- - Beauty, Fashion

Quando andate da un parrucchiere, cosa vi aspettate? Un momento di relax, un momento di divertimento, un momento di glamour? Personalmente quando vado a farmi i capelli, non voglio fare altro che “staccare” dal mondo per qualche ora, lasciarmi coccolare e avere l’impressione di essere in un nido, un ambiente caldo e rilassante. Per questo non amo il chicchiericcio, la confusione, il pettegolezzo.

E tra le esperienze piacevolmente rilassanti sono stata da Rossopomodoro a Padova, per un trattamento in vista del matrimonio di una mia cara amica. Nome buffo Rossopomodoro vero? In effetti quando mi hanno confermato il nome ho pensato ad un errore, e invece si tratta di uno dei saloni Aveda più belli di Padova. Omar, il proprietario del salone, aveva una missione importante: rendere i miei capelli naturali ma con una piega “strong” per sopravvivere al….matrimonio di una mia cara amica. Come forse ricordate avevo conosciuto Aveda all’inaugurazione dello spazio dedicato all’Excelsior a Verona, dove avevo provato alcuni trattamenti di origine ayurvedica.

Oltre alla piega ho potuto provare un trattamento purificante del cuoio capelluto per la rimozione del sebo in eccesso: una cosa che a parole sembra non proprio gradevole, ma è una sorta di peeling che “pulisce” in profondità la cute e vi assicuro che funziona, perchè nelle settimane successive shampoo e piega hanno aumentato notevolmente la loro “durata”.

Come funziona questo trattemento chiamato Scalp Remedy? Prima si massaggia la cute con una miscela di olii essenziali concentrati purificanti; dopo questo primo step si procede con l’utilizzo di un detergente pre shampoo massaggiando la cute e lasciandolo in posa con una salvietta calda per dieci minuti. Successivamente si procede con lo shampoo Scalp Remedy che ristabilisce l’equilibrio del cuoio capelluto: un profumo delizioso, che nasce dal mix di radice di bardana, salvia ed echinacea; dopo questo shampoo si procede con il lavaggio sul lettino (ecco qui) con lo shampoo Scalp Remedy e Dry Remedy (che abbiamo scelto per nutrire i miei capelli, trattati e colorati). Infine il passaggio finale consiste nell’applicazione sulle lunghezze del trattamento Dry Remedy per idratare le lunghezze e chiudere le fibre del capello con il casco a microparticelle di vapore acqueo. Successivamente si procede al taglio e alla piega.

Volete sapere se i miei capelli hanno resistito a una giornata intera di festeggiamenti, balli, chiacchiere all’aperto? Ecco la prova 😉

Elena Schiavon