92 Views |  Like

Solari economici ma validi? Una selezione per l’estate 2017

L’estate 2017 è ormai iniziata, proiettandoci di riflesso nel mondo dei solari. Sebbene infatti i costumi siano uno dei capi sinonimo dell’estate (e che noi amiamo molto), un buon solare è in realtà l’elemento veramente must dell’estate, soprattutto quando questo presenta un buon INCI.

Riuscire a uscire indenni dalla giungla delle creme solari, trovando il prodotto che più di tutti è buono ma anche economico, non è semplice, e per questo abbiamo pensato a una piccola guida ai solari con miglior rapporto qualità/prezzo dell’estate 2017, focalizzandoci soprattutto su un buon inci (ossia l’International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, l’elenco degli ingredienti cosmetici espresso secondo una nomenclatura standard), e un’ancor miglior praticità.

Esposizione al sole: come e perché proteggere la pelle con i solari e non

I vantaggi di un bel pomeriggio passato al sole sono molteplici. Il sole, infatti, non solo aumenta buonumore, ma contribuisce anche a sintetizzare la vitamina D nel nostro corpo e ad attenuare i sintomi di alcune malattie come l’artrite.

Per godere di questi effetti benefici è però necessario esporsi al sole con le adeguate protezioni (che oltre ai solari includono stick protettivi per le labbra, protezioni per i capelli e occhiali da sole), durante specifici orari della giornata (i bagni solari a mezzogiorno sono da evitare tassativamente), e per una durata di tempo limitata (sono infatti sufficienti 15 minuti al giorno per trarre tutti i vantaggi sopraelencati).

Sebbene forse l’abbronzatura ci metterà un po’ di più a lasciare il suo colorito, un’adeguata esposizione al sole vi eviterà spiacevoli macchie sulla pelle regalandovi un’elegante tonalità dorata che durerà più a lungo.

Proteggere la pelle è quindi un must imprescindibile sia durante l’estate che l’inverno (scegliete sempre creme idratanti e fondotinta con spf, con fattore di protezione solare), e le vostre “voi stesse” dei futuro lo sanno bene (e vi ringrazieranno nel giro di qualche lustro!).

Creme solari buone ed economiche, come sceglierle

Due sono i fattori principali da tenere in considerazione quando si tratta di creme solari: l’SPF e la densità della crema stessa. Per quanto riguarda il fattore di protezione, e qui forse in molte un pochino sbufferanno, nessuna crema solare dovrebbe scendere sotto il fattore 15, anche se si ha la carnagione scura o si è già molto abbronzate.

La protezione 30 è poi insostituibile se invece si ha una carnagione chiara o si è alle prime esposizioni solari, anche qualora l’incarnato sia tendente all’olivastro.

La protezione 50, che a discapito dell’alto fattore di protezione vi permetterà comunque di prendere colorito nel tempo, sarebbe in realtà quella ideale per tutti, nonché quella necessaria a proteggere al meglio i bambini e chiunque abbia una pelle delicata, con escoriazioni o eritemi.

Per quanto riguarda invece la consistenza, ogni solare buono (ed anche economico) è presente nella sua versione in crema o in spray, da scegliere in base al proprio tipo di pelle. Chi ha la cute tendente al secco beneficerà sicuramente delle creme, chi invece presenta una pelle con eritema o tendente a una sudorazione maggiore, troverà sollievo nelle versioni leggere spray.

Tra spray, protezione 30, 25 o 50+, inci naturali e non, quali sono quindi i solari migliori?  Secondo la Guida alle creme solari del 2017, pubblicata ogni anno dall’ EWG, l’Environmental Working Group, ben il 75% di creme solari presenti sul mercato sono non solo inutili (e qui bisogna anche includere i solari buoni ma con SPF inferiore a 15), ma addirittura nocive per la pelle (qui, invece, bisogno anche includere quelle con tecnologie autoabbronzanti). Scegliere la giusta crema solare è quindi davvero una questione di salute da prendere molto sul serio.

Prima di passare ai solari migliori e più economici di questa estate 2017, vi ricordiamo che, resistente all’acqua o meno, ogni crema solare necessita di essere applicata ogni due ore per non perdere di efficacia, e che soprattutto, dopo un anno, scade!

0