4805 Views |  Like

10 consigli di stile per il 2016 per non toppare

Sembrerà una banalità trita e ritrita ma, mentre le mode passano, lo stile resta davvero e contribuisce a rappresentare e riflettere all’esterno parte della nostra interiorità.

Spesso e volentieri questo involucro esterno viene però trascurato, dando vita a un circolo vizioso di brutte abitudini e infelici abbinamenti. Se siete però in cerca di piccoli consigli di stile per sì mantenere il vostro stile, ma risultare comunque al passo con questo eclettico 2016, noi qui a Impulse abbiamo pensato proprio a voi e deciso di raccogliere 10 consigli di stile utili per non incappare in passi falsi e prendersi cura di sé anche passando dall’abbigliamento.

Fra questi piccoli accorgimenti ci saranno anche quelli dedicati alle over 40 che, (purtroppo ancora) troppo spesso, raramente vengono prese in considerazione dal mondo della moda. Sia che abbiate ventidue anni sia che ne abbiate quarantacinque, infatti, non rinunciare al proprio stile e a esprimersi attraverso i vestiti è sempre un buon modo per dar sfogo al proprio io.

Scegliete una palette cromatica 

… e rimanetevi fedeli. Avere uno o due colori di battaglia, preferibilmente neutri e che si si intonino perfettamente al vostro incarnato, e disporre di capi chiave in quelle tali tonalità potrà non solo facilitarvi la vita durante le mattinate in cui avete poco tempo per stare a scegliere cosa mettere, ma vi garantirà soprattutto una botta d’autostima mattutina che fa sempre e solo bene.

Essendo di tonalità neutre (io personalmente amo e sfrutto molto il grigio, Elena il bianco, il nero e il denim), i capi vi permetteranno di giocare facilmente con gli accessori e il trucco, magari trasformando in un solo un outfit da giorno in uno serale.

10 consigli di stile per il 2016Ecco un perfetto esempio di capo neutro: una gonna a piege, longuette, grigia. Semplice  ed elegante, può facilmente essere abbinata a qualsiasi maglia e passare da giorno a notte grazie a  décolleté e accessori statement  (€ 42,99 su Asos)

Se siete in dubbio, NON usate l’animalier

E nel dirlo, lo ammetto, potrei leggermente essere di parte. Una delle più grandi discussioni in cui incappo è infatti quella del ‘animalier sì, o animalier no?’ Personalmente, a questa domanda, io ho sempre risposto con un laconico ‘no’, perché l’animalier proprio non riesco a farmelo piacere.

Se proprio non riuscite a farne  a meno, però, allora potrete far ricorso al consiglio che vi abbiamo dato qui sopra, abbinando un solo capo a stampa animalier a uno invece dalle tonalità tenui e neutre.

Per le over 40 è sconsigliabile il mix di stampe, mentre sono in generale caldamente consigliate le stoffe con su stampati gli animali veri e proprio anziché i motivi delle loro pelli (questo è proprio uno dei trend specifici e più acclamati della primavera 2016).

Animale però non vuol dire solo stampe, e un simile discorso è da intendersi anche con le giacche, gonne, pantaloni e scarpe in pelle. Sia che siate over 40 sia che siate appena entrate nella gloriosa decade dei 20, infatti, il total look in pelle è sconsigliato caldamente poiché appesantisce non solo la figura ma anche l’intero look vero e proprio.

Chi ama follemente il suéde potrà però rinfrescare il proprio guardaroba con una gonna, borsa o gilet in stile country-chic realizzati in questo materiale.

10 consigli di stile per il 2016 zainoEcco qui un perfetto esempio di accessorio in suéde che può fare la differenza senza appesantire troppo l’outfit: uno zainetto in suede con frange e nappe, indicato soprattutto per le giovanissime ( 49,99 € su Asos)

Ignorate le meteore (trend) passeggere 

Questo consiglio di stile è principalmente pensato per le over 35, ma applicabile a chiunque voglia costruire un guardaroba ‘stabile’ e duraturo.

A meno che non siate invitate a tutti gli eventi a tema mondano e a tutte le sfilate stagionali, far incetta di ogni minimo singolo trend del periodo che gli stilisti portano sul mercato non è mai una buona idea per due piccole ragioni:

1) non saprete più che farvene la stagione prossima;

2) i soldi investiti nel trend di turno potrebbero essere utilizzati per un capo evergreen.

Niente pellicciotti smanicati in finta pelliccia, niente abito totalmente in paiettes e niente collane chockers, per quest’estate!

Siate chi Anna Wintour vorrebbe voi foste

Sebbene in molti la associno al Diavolo Veste Prada, la direttrice di Vogue più temuta al mondo è un perfetto esempio di persone che si sentono a proprio agio con se stesse e il proprio stile. Oltre all’iconico caschetto, infatti, Anna WIntour indossa sempre la stessa tonalità di smalto (un rosa nude), lo stesso paio di Manolo-Blahnik  e raramente la troverete senza occhiali da sole oversized sopra al naso.

Trovare un proprio ‘signature look’ che vi rappresenti potrà non solo darvi una carica in più di sicurezza, ma consolidare anche quelli che sono i vostri punti di forza e la vostra personalità.

anna wintour intervista vogue

Questo non vuol dire che non possiate mai avere un cambio di look giornaliero, anzi! Nel mio caso, ad esempio, è molto difficile trovarmi in giro per strada senza un paio di superskinny neri o, in alternativa, una gonna a tubino nera, essendo questi capi che mi fanno sentire più forte di Wonder Woman ogni volta che li indosso.

Mai sottovalutare il potere di un buon paio di jeans

E mai andare al risparmio totale, quando si tratta di jeans! Se potete, infatti, un consiglio ‘vitale’ è quello di acquistare un buon paio di jeans, che vi calzi bene e soprattutto vi piaccia, all’anno, di modo da poterlo tenere nell’armadio e sfoggiarlo di settimana in settimana quando ne capita l’occasione. Basta investire in un buon paio di jeans all’anno per non sfigurare mai.

Un accessorio statement è per sempre 

Che sia una borsa Céline o Gianni Chiarini, o un paio di scarpe Saint Laurent da far brillare gli occhi per la loro bellezza, se possibile bisognerebbe sempre puntare sulla qualità piuttosto che sulla quantità soprattutto quando si tratta di accessori.

Una borsa con rifiniture eleganti e precise, infatti, farà la sua figura non solo con qualsiasi outfit ma anche in qualsiasi occasione (da quelle eleganti a quelle lavorative), dando automaticamente un tono più sofisticato a qualsiasi look.

Un altro vantaggio è dato dal fatto che qualsiasi accessorio statement vi permetterà di giocare con un contrasto high/low  e abbinare capi decisamente meno costosi  borse, gioielli e scarpe più ricercate.

Sentitevi letteralmente a vostro agio con la vostra pelle

 Oltre a investire in un bel paio di jeans e un accessorio statement, uno dei consigli più importanti che non ci stancheremo mai di darvi è quello di prendersi cura di sé in generale, con un un occhio di riguardo per pelle e capelli.

Investite in dei buoni prodotti per la cura personale, prendetevi qualche minuto per fare impacchi ai capelli e nutrite la pelle dall’interno: la più bella cosa che potrete mai indossare è infatti questa, la vostra pelle!

Una chioma curata e perfettamente intonata all’incarnato, poi, donerà istantanea freschezza a chiunque la sfoggi.

Infine, aggiungete un po’ di matematica nella vostra vita

Anche questo consiglio è principalmente rivolto alle over 40, ma sicuramente risulterà utile a chiunque. Nella moda c’è una formula matematica infallibile che, grazie a piccoli accorgimenti, aiuta a rendere più sinuosa ed elegante qualsiasi figura.

Basta calcolare la lunghezza della gonna e renderla inversamente proporzionale a quella della scollatura della maglietta. Un bel top off-shoulder, per esempio, risulterà assolutamente perfetto con una pencil skirt che arriva a metà polpaccio.

Se non volete rinunciare alle scollature profonde, invece, potete sempre spostarle sul retro  e optare per un vestito lungo con un leggero scollo  (magari a Sabrina, stile Audrey Hepburn), sul davanti.

4