8489 Views |  Like

Reggiseno perfetto, come prendere le misure e scegliere quello più adatto

Al reggiseno perfetto una donna ci arriva per tentativi che possono durare anni. E appena lo si trova, già c’è il pericolo di dover cominciare tutto da capo: variazioni di peso, sbalzi ormonali, contraccezione, una diversa attività fisica, gravidanze e allattamento possono incidere notevolmente sulla forma del nostro seno. Questo significa che deve entrarci in testa un concetto molto semplice: la nostra misura di reggiseno non rimane la stessa per tutta la vita.

Tuttavia, molte di noi non riconoscono l’errore e continuano ad indossare reggiseni che non solo sformano il loro seno, ma non lo sostengono in maniera adeguata. Sembrerebbe addirittura che  stando ad un recente sondaggio, 7 donne su 10 stiano indossando il reggiseno sbagliato PROPRIO IN QUESTO MOMENTO! E te sei tra loro? Scopri i 6 segni che ti faranno capire se stai indossando il reggiseno sbagliato.

IDENTIKIT DEL REGGISENO PERFETTO

misure-reggiseno

Lui, il reggiseno perfetto apporterà un notevole miglioramento alla tua figura. Conterrà e solleverà i tuoi seni, accentuando l’importanza del tuo decolleté ed assottigliando la vita. Il reggiseno giusto ti darà nuove possibilità.

Potrai tornare ad indossare quella t-shirt che prima non ti potevi permettere a causa di quei brutti segni che il reggiseno sbagliato lasciava intravedere: di quel seno costretto, sbordante, tagliato o compresso in una posizione innaturale.

REGGISENO-GIUSTO

Quando il tuo seno è avvolto ed elevato dal reggiseno giusto, ti sentirai una donna nuova.  Come avere i super poteri. Abbinalo ai suoi slip coordinati ed il gioco è fatto. Sarai pronta per conquistare il mondo, non solo il tuo uomo! 

tipi-reggiseno

Se siete alla ricerca del reggiseno dalla vestibilità perfetta, ecco a voi una mini guida per capire qual è il reggiseno più adatto al vostro seno,  come sceglierlo e alcune proposte per tentarvi nello shopping!

LA MIA ESPERIENZA

Il reggiseno dice davvero un sacco di una donna. Mi ricordo come fosse ieri il mio primo reggiseno. Mia madre me l’aveva comprato a mia insaputa “per fare sport”. Era bianco e semplice, tutto di cotone. Penso di averci messo mezz’ora per capire come si faceva ad abbottonarlo dietro la schiena, senza guardare, la prima volta.

Un gesto che sarebbe diventato così naturale negli anni a venire mi richiese impegno e dedizione per vario tempo. Ben presto ero diventata bravissima. Una donna.indossare-reggiseno

Mi ricordo come fosse ieri anche la prima volta che mi veniva sfilato, il reggiseno. Neanche lui ovviamente ci sapeva far bene con quei maledetti gancetti e quindi anche qui lunghi momenti di trepidazione. E poi con il tempo, anche i ragazzini diventavano più esperti. Degli uomini.

Ben presto avevo anche identificato quale sarebbe stato il MIO reggiseno day to day: con ferretto, coppette sagomate (per far notare un po’ di meno il capezzolo sporgente che mi imbarazzava tanto), una perfetta terza coppa C strettissima e pushatissima e quasi unicamente nero.

reggiseno-coppe-nero

Sarà forse che l’uomo dell’epoca non si curava di questi particolari, ma il reggiseno era ben presto diventato per me un mezzo e non un indumento in sé degno della sua gloria. Insomma i miei reggiseni erano una palla!

Non solo. Nonostante molteplici variazioni di peso, io continuavo indefessa ad indossare sempre la mia Terza coppa C. Varie foto di me con il seno o il reggiseno che si intravede sul profilo delle magliette lo testimoniano…proprio tutto sbagliato. Le donne dovrebbero ricevere da subito un’educazione alla scelta del giusto reggiseno!

Fu solamente quando conobbi il mio lui di sempre che anche i reggiseni tornarono ad avere un posto d’onore nel mio guardaroba. E quindi via ai pizzi e ai colori, alle forme, alle vestibilità e alle trasparenze. E solo con l’arrivo di mio figlio finalmente capii (per via di un servizio sartoriale per la scelta del reggiseno per l’allattamento giusto) come veramente scegliere il reggiseno della misura e della forma adatta al mio busto e al mio seno.

In totale, ci ho messo 20 anni per capire come scegliere il mio reggiseno! 

6 SEGNI CHE STAI INDOSSANDO IL REGGISENO SBAGLIATO

 


Il reggiseno sale sulla schiena andando a formare un arco. Significa che la fascia orizzontale di sostegno è troppo larga.

Quando il seno sporge dalla coppa, significa che questa è troppo piccola. 

Quando la coppa taglia il seno di lato, significa che la coppa è troppo piccola.

Se il reggiseno non aderisce bene allo sterno, vi è anche qui un problema di taglia.

Se la spallina taglia la spalla, la fascia orizzontale potrebbe essere troppo larga e non espletare il suo lavoro di sostegno in maniera adeguata.
Se le coppe fanno le grinze o non sono completamente riempite, significa che sono troppo grandi.

 GUIDA AL REGGISENO PERFETTO

Non c’è molto da fare, trovare il reggiseno perfetto è una questione di tentativi e di prove ed il tutto va eseguito in un camerino, possibilmente con l’aiuto di un’abile commessa.  Utile sapere che in Italia (e diversamente dagli altri paesi) le misure del reggiseno vanno dalla 1° alla 10°. A lato di questo numero si trova in genere una lettera, dalla A alla O, che indica la misura della coppa. La misura standard, quella media, in Italia è rappresentata dalla Terza Coppa B.

La fascia orizzontale

Il problema numero uno dei reggiseni sbagliati risiede in una fascia orizzontale sbagliata. Infatti il 90% del potere sostenitivo del reggiseno sta nella fascia orizzontale. E’ il fondamento, la base di una vestibilità perfetta. Se non è sicura, tu non sarai sicura. Dovresti sentirla ben aderente, in posizione orizzontale sia davanti che dietro. Se si solleva dietro, è troppo grande. Se le spalline cadono, è troppo grande. Deve essere stretta al punto che ci puoi infilare solo un paio di dita per sollevarla dalla tua pelle sulla schiena. Se è troppo molla, o la fascia è troppo larga, oppure il tuo reggiseno si è ormai usurato. Testa ora il tuo reggiseno e scopri se è giusto per te!

reggiseno-PERFETTO

Ora  guarda la tabella sottostante e trova la tua taglia seguendo questi passi:

1) Per prima cosa guarda di che taglia è il reggiseno che stai portando.

2) Ora misura accuratamente il tuo sottoseno, tenendo il metro ben aderente al tuo corpo proprio sotto il busto.

prendere-misura-sottoseno

3) La taglia che stai indossando è diversa da quella della tabella? Allora segui questa regola: se ad esempio la taglia del reggiseno che indossi è una 4^ C ma le misure che ti sei presa ti portano ad una 3^, metti il dito sulla casella corrispondente alla 4^C  nella tabella e muovi il dito di una posizione fino ad arrivare alla riga della 3^. Ti ritroverai nella casella 3^D, la tua vera misura di reggiseno. Et voilà!

tabella-misure-reggiseno

 

 Le coppe del reggiseno

Passiamo ora all’altro aspetto cruciale del reggiseno perfetto: le coppe.

Innanzitutto bisogna sapere che non tutte le coppe sono uguali: la coppa B di una terza non è uguale alla coppa B di una sesta; questo perché le coppe cambiano in proporzione alla misura della fascia orizzontale. Sia che tu abbia confermato la tua taglia nell’esercizio precedente, o abbia scoperto di avere una taglia diversa, bisogna che controlli che anche le coppe contengano e sostengano alla perfezione il tuo seno.

Segui questi passaggi per sapere se devi cambiare la taglia delle tue coppe.

Devi aumentare di una taglia di coppa SE:

1) il seno straborda dalle coppe, in alto di lato o al di sotto;

2) Il ferretto appoggia sul seno o lo taglia;

3) Il ferretto si solleva dal busto e non aderisce perfettamente al corpo;

4) hai scoperto di avere una misura di fascia orizzontale più piccola.

coppe-giuste

Devi diminuire di una taglia di coppa SE:

1) c’è spazio tra il tuo seno e la coppa;

2) il ferretto affonda verso le ascelle;

3) hai scoperto di avere una misura di fascia orizzontale più grande.

TIPI DI SENO: QUAL È IL REGGISENO PERFETTO?

Ddiciamolo chiaro, le tette mica sono tutte uguali! E quindi, non tutti i reggiseni, seppure della taglia giusta, ci calzeranno “a pennello”. Anche se alcuni pensano che i seni siano tutti uguali, beh, non è proprio così, perché ci sono davvero tante forme di seno, come poter vedere anche nell’illustrazione qui sotto. Riesci a capire qual è la forma del tuo seno?

forma-del-seno1v

SENO BASE – Il seno  base è la forma più ricercata, tanto che la maggior parte delle donne che si rifanno il seno lo hanno di questa forma. Le mammelle sono piene e rotonde e culminano al capezzolo. La gran parte dei reggiseni sono pensati con questa forma in mente e quindi tutti i tipi di reggiseni doneranno alla fortunata!

SENO A CONO –  Questo tipo di seno ha un attacco simile a quello del seno base, ma ha una forma più a cono che rotonda. In genere si tratta di seni piccoli. Tra i vari tipi di seno questo tipo di seno può aver difficoltà a riempire la punta della coppa: la coppa contiene perfettamente il seno alla base ma rimarrà spesso vuota in punta.

Reggiseno consigliato:

  • Se la tua coppa è A o B scegli un push up ben imbottito.
  • Se la tua coppa è C o più grande, opta per un reggiseno riducente (o minimizer). 
  • Anche il reggiseno a fascia con ferretto e coppe imbottite può essere una buona soluzione.
  • Da evitare i reggiseni poco strutturati: la mancanza di forma tenderà a darti una silhouette meno attraente.

SENO STRETTO – Il seno stretto ha una circonferenza alla base meno larga del seno base. Ha una forma affusolata e le mammelle appaiono magre ed allungate. In genere i reggiseni “normali” finiscono per sedere ben sotto la base del seno, poiché le coppe sono troppo larghe (vedi il segno del costume sull’immagine). La maggior parte delle donne con questo tipo di seno hanno anche mammelle abbastanza distanti.

Reggiseno consigliato:

  • Da evitare i reggiseni a ferretto.
  • I reggiseni senza ferretto a coppa morbida saranno confortevoli ma tenderanno a non dare una bella forma al seno.
  • I push up possono fare un buon lavoro, specialmente quelli imbottiti sia sotto che ai lati.
  • I reggiseni sagomati possono donare una forma più rotonda e mascherare il fatto che il tuo seno non riempia bene le coppe.
  • I reggiseni plunge possono funzionare perché il ferretto arriva basso al centro dello sterno, rendendoli più comodi.
  • Reggiseni a fascia possono donare una forma tondeggiante a questo tipo di seno ma tenderanno anche a farlo apparire più piccolo.

SENO AD OMEGA – Di solito chi ha seni di questa forma porta coppe dalla D in su. La forma ad omega è la conseguenza di aver indossato reggiseni non adatti a sostenere il proprio seno per lungo tempo. Spesso, questo seno è sproporzionato rispetto al resto del corpo e quindi i seni tendono a toccarsi in centro ed estendersi ai lati. Il problema di questo tipo di seno è che la coppa in grado di contenere la mammella ha in genere una base troppo larga. Questo comporta che il ferretto scenda verso il basso andando a “piantarsi” sull’addome, cosa che crea fastidi e dolore.

Reggiseni consigliati: 

  • I reggiseni cut & sew, dove le coppe sono fatte di 3 o 4 pezzi combinati assieme, daranno il supporto e la forma migliore.
  • Cercate reggiseni con coppe rigide e non stretch.
  • Reggiseni full coverage sono i migliori perchè le coppe arrivano fino in alto a sostenere bene le mammelle.
  • I reggiseni senza ferretto saranno comodi ma non ottimizzeranno la forma del seno.
  • Da evitare i reggiseni non strutturati perché non offriranno abbastanza supporto.

SENO CADENTE – Questo tipo di seno ha una circonferenza di base normale ma le mammelle appaiono svuotate e tendono quindi a non riempire bene le coppe. Ad esempio, la base riempirà molto bene una coppa C di un reggiseno con ferretto, ma il tessuto non riuscirà a tendersi. Provare con una coppa B porterà al risultato che il ferretto non è abbastanza largo e si appoggerà alla mammella.

Reggiseno consigliato:

  • Acquista reggiseni di taglia giusta e poi utilizza imbottitura per riempire la coppa.
  • Reggiseni fatti di materiale stretch.
  • Reggiseni riducenti (o minimizer)

SENI NON UGUALI – Nessuna donna ha entrambi i seni perfettameente uguali, ma quando la differenza risulta più evidente sono  indicati i reggiseni con coppe elasticizzate o coppe presagomate pensate per il seno più grande (ridurranno la differenza). Soluzione rapida sono i reggiseni con l’imbottitura removibile: basterà semplicemente toglierla sulla coppa del seno  più piccolo.

83
sandali fashion bloggers