1629 Views |  Like

Ariana Grande, l’evoluzione di stile di una “petite”

Sebbene il suo esordio fashion non sia forse stato dei migliori, il look di Ariana Grande è uno dei più riconoscibili e copiati al mondo, soprattutto da chi, come lei, ha un fisico “petite”.

Tra vestiti corti, coda tiratissima e amati cuissardes, infatti, Arianna Grande riesce a dimostrare ogni giorno quanto sia importante un look distintivo e familiare per un’artista, nonché come si possa indossare qualsiasi tipo di vestito anche quando non si dispone di un chilometro di gambe (potremmo definirla la regina dei giochi di proporzione, oltre che del palco!).

Ariana Grande,  dalla Florida a Brodway

Nata il 26 giugno 1993, Ariana Grande è rimasta a lungo nei cuori delle giovanissime come Cat Valentine, la protagonista della serie “Victorious” made in casa Nickelodeon.

Anche lì Ariana Grande sfoggiava uno stile copiatissimo (questa volta però solo dalle sue fan più assidue, dato che il look in questione contemplava frisé e collant color carne), iniziando a dar prova di come una riproduzione dello stesso look potesse creare una sorta di “fidelizzazione” in chi la seguiva.

Finita la carriera Nickelodeon, Ariana Grande si è dedicata sia alla musica, sua grande passione, sia agli spettacoli teatrali e televisivi, calcando anche il palco di Brodway.

Ariana Grande, il look

Dai palchi ai look ripostati a profusione su Instagram, si sa, il passo è breve e, nel giro di un annetto, Ariana Grande è diventata un idolo indiscusso delle masse. 

Arrivate a questo punto, forse, vi starete chiedendo perché siamo arrivate a parlare di un’artista sì copiatissima, ma forse ancora un po’ lontana dalle coste italiane (a differenza di Rihanna, i cui capi Fenty sono molto venduti anche qui).

Il look di Ariana Grande, fidelizzazione a parte, è interessante principalmente per due motivi. 

Per prima cosa, rovescia un po’ quelle che sono le “regole” standard di stile e, in secondo luogo, infonde sicurezza ed empowerment ad ogni outfit proposto.


Come abbiamo detto prima, infatti, la figura di Ariana Grande è decisamente petite, sia per statura che per corporatura. Questo però non ha mai (giustamente) impedito l’artista di usare i vestiti che più la rappresentassero, fossero essi estremamente scollati o bollati come “non adatti” a persone dalla silhouette piccina. 

Nonostante le massicce critiche su Instagram e ogni social media esistente dovute al suo non essere formosa e quindi non “adatta a portare vestiti scollati”, Ariana Grande è sempre andata avanti per la sua strada, imparando a piacersi e a non dar credito alle critiche, dando un ottimo esempio a chiunque la segua.

Ariana Grande, i capi must

Passiamo quindi ai capi che contraddistinguono di più Ariana Grande. Per quanto riguarda i vestiti, tre sembrano essere i must assoluti: crop top, gonne e pantaloni a vita alta,  e infine tubini neri (nella loro versione più sexy).

Abbinati quasi sempre alla sua immancabile coda alta, rossetti matte, occhi smokey e pochissimi accessori (ultimamente ama molto le collane chocker), questi capi vengono combinati fra di loro seguendo regole di proporzione specifiche, che rendono la figura di Arianna decisamente armonica.


Unendo crop top a gonne a vita alta, corte e a ruota, Arianna Grande riesce a dare il giusto risalto alle gambe, slanciandole e rendendo il look totale decisamente più elegante.


Quando invece sfoggia un paio di shorts in denim, invece, spesso opta per un look un po’ più da pin up, dando risalto al proprio fisico con un paio di décolleté altissime.

I suoi criticatissimi stivali alti cuissardes, invece, li indossa spesso con tubini neri cortissimi, ovviando al “problema intozzimento” che molte temono quando indossano proprio questo paio di stivali.

Tra una scollatura a cuore a l’altra, vestiti principalmente monocromo o comunque abbinati fra di loro solo se non presentano troppe fantasie diverse, Arianna Grande è davvero riuscita a dimostrare come sia possibile creare un look vincente in pochissimi passi, infondendoci la giusta carica di fiducia per riuscire a non temere i giudizi negativi altrui.

0