1280 Views |  Like

& Other Stories, tutte le novità per l’estate 2015

Presentato per la prima volta nel 2013, il brand & Other Stories del gruppo H&M è diventato subito famoso per le collezioni dai tagli puliti e dalle grafiche essenziali, presenti anche nella collezione per l’estate 2015.

Per questa stagione estiva, infatti, il marchio propone le sue classiche linee  minimali, colorate da stampe nelle tonalità pastello  con qualche variante più accesa o metallizzata.  I giochi di colore spesso s’intrecciano a stampe di forme geometriche, uno dei grandi must di quest’anno.

I pezzi chiave della collezione sono sicuramente i vestiti svasati dalla linea ad A, sia maxi che mini, che ci riportano agli anni Settanta. Per mantenere questa decade ancora più viva, & Other Stories ha inoltre pensato a lunghe camicione in tinta unita, jumpsuit, gonne plissettate e jeans che arrivano a metà polpaccio.

Le fantasie prevalenti, oltre ai geometrici triangoli, quadrati e rettangoli, sono pois, righe e allegri pattern floreali, presenti soprattutto per le borse.

Assolutamente da non trascurare gli accessori, chic e raffinati, e le borse. Qui a farLA da padrone sono le clutch e le pochette,, anche se nella collezione non mancano ampie tote bag, tracolle, borse a secchiello e zainetti (un altro must have di quest’anno, che in realtà ha iniziato già a fare capolino nei negozi la scorsa estate), sia in pelle che in tela.

Qui di seguito vi riportiamo alcuni look e pezzi che meglio rappresentano questa collezione. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate di questa particolare linea di H&M, e se avete intenzione di farci qualche acquisto.

Lookbook

lb18 lb17

 

lb15 lb16 lb14 lb12 lb11 lb10 lb9 lb8 lb7 lb6 lb5 lb4 lb3 lb2 lb1 lb l13

 

 

 

Vestiti

lb16 v13 v12 v11 v10 v9 v8 v7 v6 v5 v4 v3 v2 v

 

 

 

 

Accessori

j10 j9 j8 j7 j6 j j2 j3 j4 j5

 

Borse

b b6 b5 b4 b3 b2 b7 b8 b10 b13 b12 b11 b14

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo di Virginia Cafaro

0