6066 Views |  Like

Fashion insider #1: quanto dura una sfilata?

Abbiamo pensato di portarvi dietro le quinte degli eventi di moda rispondendo alle curiosità e alle domande che ci fanno più spesso amici, parenti e persone che non lavorano nel mondo della moda. Perchè, come per tutte le cose, quando si è dentro un “mondo” si danno molte cose per scontate, quando non lo sono per nulla.

Quanto dura una sfilata?

Se negli anni Sessanta una sfilata durava circa un’ora, ora una sfilata di pret-à-portèr dura all’incirca tra i 10 e i 12 minuti, a seconda delle uscite e del numero di look che vanno in passerella. Ci sono sfilate che oltre che la semplice passerella sono dei veri e propri show (come succede da Dsquared2 o Frankie Morello) e durano qualche minuto in più rispetto alle sfilate “standar”. Personalmente ho notato che il tempo dedicato alle passerelle diminuisce di anno in anno, e solo fino a 5 anni fa duravano qualche istante in più. Questo per quanto riguarda la passerella.

Oltre alla passerella c’è però tutta la parte che non vediamo, che avviene nel backstage e che riguarda makeup, parruco, foto backstage e prove sfilata. Di solito le modelle arrivano almeno due ore prima dell’inizio della sfilata (le meno famose), così hanno il tempo per le prove della regia (la sequenza delle uscite, la velocità, la coreografa) perchè ho visto modelle (le più famose) fare sfilate una dietro l’altra e avere pochi minuti per struccaggio/lavaggio capelli/makeup/hair styling/vestizione seguite da una decina tra parrucchieri e makeup artist. Il fatto che allora le altre siano già pronte aiuta il personale del backstage a dedicarsi alle top model che arrivano a ridosso della sfilata perchè hanno appena finito la sfilata precedente.

Le sfilate sono inserite all’interno di un calendario “ufficiale” (quello degli aderenti a Camera della Moda Italiana) a cui si affiancano anche sfilate e presentazioni “fuori calendario”. Questo significa che in teoria c’è una sfilata all’ora, ma spesso si sovrappongono tra sfilate in calendario e sfilate fuori calendario e spesso sono in location lontane l’una dall’altra. A tutto ciò si deve aggiungere un ritardo cronico sul calendario per cui l’orario non è quasi mai rispettato (per mille motivi: traffico, perchè si aspetta la editor importante, perchè crea attesa…non sapremo mai il motivo “vero”) e un ritardo di almeno 20 minuti (nel migliore dei casi) è la regola.

(foto Impulse Mag using Benoit Peverelli per Chanel)

5
sandali fashion bloggers