2797 Views |  Like

Vestiti corti da giorno per la primavera 2016, 30 idee shopping

Ora che la nostra carrellata di proposte per la primavera/estate 2016 ha finalmente avuto inizio, non potevamo lasciarci sfuggire un post su uno dei capi che, come ogni anno, diventa il protagonista assoluto dei mesi più caldi: il vestito.

Questo 2016 vede un particolare ritorno di questo capo, spesso sottovalutato o usato solo per le occasioni importanti. I vestiti corti da giorno rappresentano in realtà una risorsa preziosa per chiunque sia di fretta e non sappia cosa mettersi, così come per chi non ha tempo di cambiarsi per scappare a un aperitivo dopo una lunga giornata in ufficio.

Nonostante i trend che vanno per la maggiore siano quelli boho-chic e anni Novanta, i vestiti per la primavera 2016 garantiscono una versatilità più ampia, personalizzabile facilmente a seconda di chi li indossa.  Anche dal fronte linee e tagli la scelta non si limiterà agli oversized dell’era grunge e alle lunghezze maxi di quelli Settanta, ma arriverà anzi a sconfinare nelle silhouette anni Trenta, Cinquanta e persino Ottanta.

Vestiti, t-shirt e gonne ampie hippie avranno la meglio, ma le proposte che troverete sugli scaffali includeranno tagli a clessidra, gonne a matita (sia a vita bassa che a vita alta), ampie gonne a giro e scolli all’americana (se pensate di avere le spalle larghe o le braccia non proprio sottili consigliamo di abbinare un cardigan monocromo al vestito con scollo all’americana).

Vestiti da donna: le principali tendenze per il 2016

Non solo boho e grunger style nei mesi caldi, sebbene vi avvisiamo già di tenervi pronte per stampe floreali maxi (trend che ha riscontrato un flebile ma costante successo nelle sfilate per questa stagione estiva e che sta avendo il boom durante quelle di adesso, per la stagione AW 2016-17), abiti e t-shirt sformati e lavorazioni delavé su denim.

Chiunque preferisca un vestito corto meno dettato dai maggiori trend del momento, potrà però sfogarsi altrettanti colori e forme.
Mentre i primi rimarranno prettamente vicini a quelli del pastello (con un focus maggiore sull’azzurro Serenity che sul rosa Quartz), le seconde faranno rinascere la passione vintage che è in voi, grazie a tagli, linee e stampe retrò romantiche.

Per le tonalità, inoltre, grande impatto lo avranno i bianchi, sia ‘sporchi’ che accesi, e che saranno utilizzati per look total white d’effetto. Chi ama il bianco ma non così tanto da indossare un blazer, un vestito e anche le scarpe bianche, potrà sempre puntate su una giacchetta di jeans e una borsa statement a tema marittimo (un po’ come quelle Chiarini).

Sarà tuttavia anche l’estate dei rossi, dei gialli e degli arancioni (sia quelli corallo che quelli più shocking), da tenere in considerazione anche per la stagione pre-fall.

L’ultima grande tendenza in fatto di tonalità, da applicare a un vestitino corto, è quella dei blocchi di colore, che spezzano la figura in punti strategici dandole equilibro e accentuandone le forme. Quest’ultimo trend si unirà spesso e volentieri a quello marittimo, portando il tessuto ad alternare i blu, i verdi e i bianchi (se siete amanti del color-block è arrivato il momento di cercare un tubino con tonalità gialle e viola).

Per le stampe, invece, oltre a fiori oversized e stampe anni Novanta come la tie-dye, torneranno alla ribalta le righe, ora riviste però in verticale (oltre ad essere decisamente ‘qualcosa diverso da solito’, le righe verticali hanno il potere di allungare qualsiasi figura, rendendola più eterea). Anche i pois saranno rivisitati in chiave quasi da fumetto, mentre le stampe geometriche continueranno a dare dinamismo agli abiti con la loro precisione.

Infine, come vera chicca primaverile/estiva, gli abiti corti saranno adornati da cut-out strategici sia in vita che sulle spalle, dando vita a un spensierato gioco di contrasti con la pelle e la stoffa.

0
  • Vestiti per il 2016: tutte le tendenze