1261 Views |  Like

Vestiti a quadretti: lo stile gingham rinnova i classici quadretti Vichy

C’è uno stile specifico che, fra tutte le tendenze primavera estate 2017, sta impazzando più di tutti, ed è quello dei quadretti stile gingham.

Utilizzato principalmente per i vestiti (ma si può trovare anche sulle gonne, borse e magliette), lo stile gingham ha la particolarità di unire uno spirito estremamente romantico alle reminiscenze anni Novanta, soprattutto quando la stampa in questione presenta tonalità scure.

Se però nel passato i quadretti in stile gingham venivano utilizzati in solitaria e raramente uniti ad altre stampe o tonalità, la primavera 2017 vede un tripudio (letterale) di quadretti gingham, con capi diversi in questa stampa mischiati con eleganza e senza troppe remore stilistiche fra di loro.

Dalla collezione House of Holland p/e 2017

Tali mescolanze riguardano non solo capi e tonalità diverse, ma anche proprio le grandezze di tali quadretti, con i capi indossati (soprattutto nella combinazione “vestito più giacca”) che, inevitabilmente, creano giochi ottici a effetto(e forse non adatti a tutti i gusti, però).

Se amate i quadretti gingham ma non siete in vena di mischiare una giacca, un paio di pantaloni e un top in stile gingham, vi consigliamo di partire dai vistiti, sia lunghi che corti, focalizzandovi su abbinamenti minimal che metteranno in risalto non solo voi ma la stampa stessa.

Abito chemisier dalla collezione p/e Zara 2017

Vestiti a quadretti gingham: gli abbinamenti per non sbagliare mai

Partiamo dalle basi: la prima cosa da ricercare in un abito con stampe a quadretti è la tonalità. Cercate il colore che più si abbina alla vostra carnagione e personalità, sia esso il giallo o il rosa, e siategli fedele. Una volta capita la tonalità, soffermatevi sullo stile estetico del vestito, nonché sulle sue  lunghezze. Quella gingham è una stampa tanto semplice quanto impegnativa e, puntando su un vestito che magari vi piace ma non sentite vi valorizzi, rischiate sentire l’attenzione che ricade proprio sui quei punti che vi rendono insicure.

Ora che abbiamo sia lo stile che le tonalità, possiamo passare agli abbinamenti migliori per sfoggiare un vestito gingham da vere dive “off-duty”.

Per prima cosa, potete puntare su due elementi classici ma infallibili: una giacchetta di jeans e un paio di sneaker bianche. In questo abbinamento, di per sé, non c’è nulla di sconvolgente, ma è proprio così che riuscirete a dare totale risalto al vostro vestito in stampa gingham senza che siano altri dettagli a rubare la scena.

Se la stampa a quadretti richiama immediatamente alla mente uno stile “da casa della prateria”, allora è arrivato il momento di tirare fuori dall’armadio mules e zoccoli e di non avere paura di usarli! Qualsiasi accessorio, borsa compresa, nelle tonalità cuoio, è destinato a sposarsi egregiamente con le stampe gingham, siano esse utilizzate sui vestiti o su qualsiasi altro capo.

In ultimo, e questo è forse un consiglio solo per chi ama osare al massimo con gli abbinamenti, non possiamo che incoraggiarvi a osare con la moda e a non aver paura di abbinare un vestito gingham a una giacca blazer elegante, magari in stile loungewear, colorata proprio dallo stesso tipo di quadretti piccoli (magari azzardando un abbinamento color-block): il risultato vi trasformerà da diva off-duty a celebrità in lista in uno dei locali più esclusivi della città.

1