931 Views |  Like

Perché il benessere dei nonni è importante anche per i nipotini (e per noi!)

Branded story realizzata in collaborazione con Amplifon

Sui miei canali social parlo spesso di mia mamma e del rapporto che ho con lei: una presenza costante e sicura nella mia vita, che ora che sono mamma si rivela ogni giorno ancora più fondamentale ed essenziale.

Perché accanto al sostegno “fisico” che ogni volta che ho bisogno è in grado di darmi, mia mamma è una presenza in grado di offrirmi supporto morale, consigli basati sull’esperienza e sull’amore incondizionato che nutre per me e la mia piccola famiglia.

E tra le piccole cose che posso fare io, c’è anche la possibilità di coinvolgerla in alcune delle esperienze che posso vivere ogni giorno anche grazie e attraverso il blog. Per questo (se non lo ricordate potete leggere qui l’articolo) grazie all’occasione offertami da una ricorrenza come la Festa della Mamma e grazie al supporto di Amplifon, ho prenotato per lei una visita audiometrica presso un centro Amplifon a due passi da casa: una visita totalmente gratuita a cui l’abbiamo accompagnata io e Lavinia Giulia.

Al di là dell’esame audiometrico, che da un punto di vista tecnico ha rivelato che la nonna ha un udito eccellente ed è in grado di percepire anche i rumori più sottili, è stato interessante per me scoprire l’approccio che ha Amplifon alle problematiche legate all’udito ribaltando quella che può essere la prospettiva più comune, che vive i problemi dell’udito come un problema meramente “fisico” o tecnico.

Nel confronto con il dottore che ha eseguito l’esame (totalmente gratuito) a mia mamma, ho capito che la mission di Amplifon non è tanto (o, solamente) quella di risolvere i problemi legati all’udito da un punto di vista tecnico, ma aiutare le persone a sentire bene, fattore che si rivela fondamentale soprattutto da un punto di vista sociale perché aiuta le conversazioni e quindi le relazioni.

Questa prospettiva mi ha fatto capire quanto sia delicato l’approccio ai problemi dell’udito e mi ha fatto riflettere sull’atteggiamento che ho spesso con mio papà (che, a causa degli acufeni, ha un udito leggermente compromesso): escludere o arrabbiarsi con una persona che non ci sente bene è un atteggiamento sbagliato, e, presumo mortificante per la persona stessa.

Se anche voi volete fare un regalo ai vostri nonni, genitori, parenti, potete prenotare un esame totalmente gratuito dell’udito presso un centro Amplifon; per farlo basta semplicemente collegarsi al sito a questo link oppure chiamare lo 800 046 385 indicando quale sarebbe il centro più comodo e scegliendo l’orario a voi più congeniale. Vi assicuro che la visita è rapida, veloce e molto utile.

0