190 Views |  Like

23 vestiti perfetti per Capodanno 2018

Il Capodanno perfetto del 2018, per molte di voi, sarà un po’ un tuffo nel passato dei primi anni 2000, dove a farla da padrone erano paillette, i glitter e i giochi d’asimmetria.

Leggi anche: Outfit di Natale, 5 look da provare subito!

Per chi invece nei primi 2000 non era ancora nata, o era troppo piccola per ricordarseli, questo Capodanno decreterà un inizio anno all’insegna del gioco, del divertimento e della moda spensierata, che induce a prendersi poco sul serio ma allo stesso tempo a osare con colori, forme ed “effetti speciali,” soprattutto sui vestiti. 

Se infatti moltissime tendono a vedere il Capodanno come a un’occasione in cui vestirsi eleganti ma senza strafare, spesso optando per un classico total black, quest’anno si presenta l’occasione giusta per sfoggiare glitter, cut-out strategici e drappeggi tattici grazie alle tendenze più esclusive delle festività natalizie.

Capodanno 2017 e il suo unico protagonista: il vestito

Sebbene, come vedremo, le alternative ci sono anche per chi preferisce una classica gonna o una tutina, il protagonista assoluto di questo capodanno 2017 è il vestito.

Rispetto agli altri anni, il vestito del Capodanno 2017 ha una forma ben precisa, con qualche variante in termini di scollo e maniche. Innanzitutto, il vestito must è mini, attillato in vita e a maniche lunghe, preferibilmente strette.

Le alternative principali consistono in lunghezze midi e maniche svasate, a pipistrello, che sicuramente richiamano uno stile iconico ispirato dagli anni Settanta.

Per quanto riguarda lo scollo, invece, quelli alla coreana e quelli tondi semplici vanno per la maggiore, creando un contrasto inevitabilmente interessante soprattutto con le ‘lunghezze’ mini delle gonne.

Che oltre alle gambe ci sia di più è inconfutabile, però per queste occasioni speciali di festa non possiamo che consigliarvi di metterle in mostra, accentuandole ancora di più con degli stivaletti a tacco alto (preferibilmente in velluto).

Piccolo ulteriore consiglio: se tendete a evitare le gonne e i vestiti corti perché pensate accorcino la vostra figura, vi ricordiamo di optare per il “trucchetto ottico” delle collane lunghe con pendenti,  allungheranno magicamente la silhouette, slanciandola, donandovi un look ulteriormente festivo.

Non solo vestiti

Se però i vestiti e gli abili non fanno proprio per voi, allora vi suggeriamo due alternative ugualmente di tendenza. 
La prima è data dalla combinazione “magica” di minigonna e body, con la prima assolutamente eccentrica (se avete una gonna di piume è arrivati il momento di sfoggiarla), e il secondo più delicatamente sensuale, con ricami in pizzo e trasparenze tattiche.

La seconda, invece, rimane l’intramontabile tutina lunga, quest’anno rivisitata sotto un’ottica più strutturata e multidimensionale. Spacchi vertiginosi (sia sulla scollatura che sulla schiena), linee ampie e morbide, ruches e plissettature sono all’ordine del giorno anche nelle tutine festive, e ci accompagneranno inoltre ancora a lungo nella stagione moda primavera/estate 2018.

Per un Capodanno glitterato

C’è un must-have assoluto di cui non possiamo proprio non parlare, ed è quello che ha portato glitter e paillette (anche maxi!) al centro dei riflettori, donando un volto quasi tridimensionale ai vestiti festivi.

L‘outfit perfetto del Capodanno 2017 include infatti almeno un capo glitterato/con paillette (se non ve la sentite di optare per un vestito, allora consigliamo scarpe o borsa clutch con glitter), non necessariamente oro e argento, però! Chi ama lo stile futuristico da primi Duemila si divertirà sicuramente a osare con ombreggiature glitterate o metalliche, o anche con paillette multicolori ricamate lungo tutta la silhouette dell’abito scelto.

Capodanno a base di ruches, drappeggi e tagli asimmetrici

Per quanto riguarda i dettagli, invece, le parole d’ordine per gli outfit di Capodanno sono tre: ruches, drappeggi e asimmetria.

Mentre le prime creano dinamismo e permettono di accentuare i nostri punti di forza, i secondi aiutano a camuffare quello che ci rende meno insicure e solitamente tendiamo a nascondere.

Chi non ama particolarmente il proprio punto vita, ad esempio, troverà nei drappeggi ad altezza bacino e seno dei fedeli alleati fautori di slanci della silhouette notevoli, soprattutto se accompagnati da un paio di décolleté alte.

I cut-out e i tagli asimmetrici, invece, aiutano non solo a spezzare la figura rendendola più armoniosa (soprattutto se disposti ad altezza vita), ma anche il look nella sua totalità a risultare unico e decisamente adatto a una serata di festeggiamenti come il Capodanno.

0