Phoebe Philo ritorna dopo l’addio a Celine: cosa farà la designer più cool del fashion system

- - Fashion

Phoebe Philo torna al lavoro: pronto il suo nuovo brand

Phoebe Philo è pronta a tornare al lavoro. Dopo l’addio a Céline nel 2017, la stilista e designer uber cool, attesa, amata, rimpianta dall’intero fashion system, è pronta a tornare in pista con un nuovo brand.

48 anni, Phoebe Philo, che non solo è riuscita a ridisegnare l’estetica del vestire e a ridefinirla, è pronta per lanciare il suo omonimo brand, Phoebe Philo, una linea di abbigliamento e accessori indipendente. Parzialmente sostenuto dal gruppo LVMH (ex datore di lavoro di Philo da Celine), il colosso del lusso avrà solo una quota di minoranza, consentendo a Phoebe Philo di mantenere il controllo e “governare e sperimentare” come ritiene opportuno (dalla nota stampa).

Schiva, tanto da esitare di uscire in passerella alla fine delle sue sfilate, ha rilasciato pochissime interviste nel corso della sua carriera e non ha mai avuto un account sui social; e proprio sui social un fan account @oldceline ha sempre condiviso e rimpianto la creatività della stilista, riuscendo a raccogliere decine di migliaia di followers e amanti fedeli del suo lavoro.

Phoebe Philo brand: novità a partire da gennaio 2022

Della nuova avventura professionale della creativa si sa ancora poco, e altre news verranno rilasciate a gennaio 2022; non sappiamo ad esempio se il suo brand sarà un’etichetta di collezioni maschili, femminili o genderless, se sai venduta solo online o da retailer esclusivi: sappiamo solo che arriverà. Ma dal comunicato stampa possiamo intuirne il posizionamento, e, avendo tra gli investitori il gruppo LVMH, questo era facilmente intuibile; sarà un brand prodotto con materiali di eccezionale qualità, quindi probabilmente costoso e di lusso.

Quello che possiamo immaginare, vista la rivoluzione portata da Philo al timone di Celine (per farsi un’idea si può anche leggere l’articolo “La rivincita del brutto“) è che il marchio che porterà il suo nome rimetterà ancora una volta i codici del bello e del desiderabile. Non ci resta che aspettare.