Correttore: come si usa, consigli e trucchi per applicarlo al meglio

- - Make-up

Correttore: come si usa e trovare il correttore giusto

Il correttore, come si usa davvero? Siamo davvero sicure di saperlo usare nel modo più corretto ed efficace possibile, di avere scelto la formula più adatta alle nostre necessità, di saperlo stendere correttamente per ottenere un effetto correttivo e non peggiorativo dei piccoli difetti che vogliamo camuffare?

Sono tantissime le domande che ruotano intorno al mondo del correttore: quale scegliere, quale la formulazione più adatta al colore della nostra pelle e del difetto da correggere, quali le marche più famose. Io per prima sono alla ricerca del correttore perfetto per la mia pelle, e trovare quello giusto non è davvero semplice, soprattutto a livello di colore.

Trovare il correttore più adatto a noi, è un po’ come trovare il rossetto rosso perfetto: un mix di esperienza, intuizione, e conoscenza. E applicare correttamente il correttore, è uno step altrettanto importante.

Vediamo allora tutta una serie di trucchetti e di consigli che vi aiuteranno ad utilizzare al meglio il vostro correttore e a scegliere il migliore correttore per le vostre occhiaie.

Il correttore: le formule in commercio

Compatto, liquido, fluido, in cialda: ci sono sul mercato molte tipologie di correttore, da scegliere a seconda delle vostre preferenze e del tipo di pelle che avete. Ad esempio se avete un contorno occhi molto secco come il mio, innanzitutto non dimenticate mai la crema contorno occhi e poi potete utilizzare un correttore come il Mineralize di MAC. Ad alta coprenza e in formula liquida è ottimo il Boing Cakeless concelear di Benefit, cremoso ma ad alta coprenza, da stendere picchiettandolo con l’anulare o usando una spugnetta tipo beauty blender; una formula in cialda cremosa che si fissa molto bene senza segnare il contorno occhi è il correttore di Dear Dahlia (lo puoi trovare da Douglas o sul sito di Dear Dahlia). Se hai il contorno occhi che non è segnato da occhiaie molto marcate puoi utilizzare una formula più light come il Boi-Ing Bright On Concealer di Benefit.

Correttore: come si applica

Se utilizzate il fondotinta, ricordate di applicare prima il fondotinta e poi il correttore. Questo perché il fondotinta ha già di per sé un’azione uniformante e di conseguenza in parte correttiva correttiva. Questo discorso vale per la correzione di alcune imperfezioni del viso.  Andate in questo modo ad utilizzare una minore quantità di correttore e, soprattutto, riuscite a correggere in modo più mirato il difetto.

Il modo più efficace per applicare il correttore per coprire le occhiaie è quello di disegnare un triangolo con la base appena sotto l’occhio e il vertice verso la guancia. In questo modo non solo nascondete le occhiaie, ma andate ad illuminare anche il viso. Questa tecnica viene ancora usata molto, ma va bene per chi non ha il contorno occhi molto segnato da rughe ma necessita di camuffare bene le occhiaie; viceversa è meglio applicare il correttore con dei puntini di prodotto da picchiettare poi con l’anulare (è il dito più delicato della mano) o con una piccola spugna da makeup.

Tecnica di applicazione a triangolo (per chi non ha rughe / sì occhiaie)come applicare correttore occhiaie

Tecnica di applicazione a puntini (sì per chi ha rughe o contorno occhi segnato)

 

Se non utilizzate il primer per gli occhi, prima di stendere l’ombretto sulla palpebra applicte una piccola quantità di correttore ben lavorato in modo che l’ombretto non entri subito nelle pieghe dell’occhio.

Quando applicate il correttore intorno agli occhi, dovete usare molta delicatezza. Usate l’anulare per picchiettare il correttore sulle occhiaie o sulle palpebre (lo stesso vale per la crema contorno occhi). Per coprire occhiaie che virano verso il viola/blu, utilizzate un correttore color pesca; se avete occhiaie grigie, utilizzate un correttore che vira verso l’arancio per annullare il grigiore: non usate mai un correttore a base bianca per non ottenere un grigiore ancora più intenso. Questo è un errore molto comune che commetto spesso anch’io: per questo ricordate che non sempre il correttore che si usa sul viso è lo stesso che può andare bene per il contorno occhi.

Dopo aver applicato il correttore, soprattutto intorno agli occhi, tamponate le zone con una velina (o un pezzettino di carta igienica sottile) in modo da togliere l’eccesso di prodotto ed evitare che le rughette siano enfatizzate.

Correttore di tutti i colori: verde, giallo, viola, pesca, rosa

A meno che non abbiate una pelle perfetta, ricordate che spesso necessitiamo di diversi tipi di correttore, a seconda del difetto che vogliamo coprire. Non esistono solo correttori nelle tonalità “pelle”, che vanno bene per coprire le imperfezioni su viso e corpo ma di praticamente tutti i colori: per ogni esigenza e colore bisogna creare il mix giusto, e in questo caso bisogna pensare alla ruota dei colori e alla complementarietà: rosso/verde, viola/giallo, blu/arancione. Ad esempio: una imperfezione verde viene neutralizzata da un colore che tende al rosso, una viola dal giallo e una blu dall’arancione (per le occhiaie questo trucchetto è perfetto).

Correttore pesca

Ricordate che le tonalità pesca di correttore annullano occhiaie blu o violacee,  e i correttori gialli quasi tutte le irregolarità della pelle. In questo secondo caso tieni sempre in considerazione il sottotono della tua pelle, caldo o freddo: questo lo capisci con l’esperienza e le molte prove. Non avere paura di chiedere consiglio nei negozi ma soprattutto prova molto, e cerca di capire qualche correttore “sparisce” sulla tua pelle e aiuta davvero a correggere. Ricorda sempre che se un correttore si vede significa che non sta facendo bene il suo lavoro!

colori correttore come si usano

Correttore verde

Il correttore verde nascondere macchie rosse e rossori (come le couperose), per questo spesso viene usato in zone molto precise e localizzate del viso; se dovete coprire un brufolo arrossato, prima dovete utilizzare un pizzico di correttore verde e poi coprirlo con il correttore della stessa tonalità della vostra pelle. Applicate il correttore verde solamente sopra il brufoletto e non sulla pelle intorno; per evitare infezioni, applicate il correttore del colore della vostra pelle con un cotton fioc o un batuffolo di cotone in modo da agire in modo molto preciso. Finite con un velo di cipria fissativa opacizzante.

Se avete dei brufoletti o delle imperfezioni da coprire che non sono sul viso (o collo), utilizzate prodotti specificamente creati per il corpo, come il Dermablend di Vichy; in questo modo evitate che, soprattutto in zone che frizionano, il correttore scivoli via.

SOS sono rimasta senza correttore, cosa faccio?

Se vi ritrovate senza correttore, potete utilizzare un po’ del vostro fondotinta rendendolo correttivo; mettete un po’ di fondotinta sul dorso della mano e lasciatelo asciugare qualche minuto; una volta che si è addensato, utilizzatelo come fosse correttore, applicandolo con un pennello sulla zona da trattare. Fissate con un po’ di cipria.

Se non amate il fondotinta, potete realizzare una crema leggermente correttiva mixando la vostra crema idratante e un po’ di correttore. Questo idrata e dà luce alla pelle: utile soprattutto quando avete bisogno di un makeup veloce on the go.

Curiosità! Il primo correttore messo in commercio risale al 1938 ed era di Max Factor.

Consigli per camuffare, correggere, evidenziare e ritocchi last minute

Per camuffare gli occhi gonfi, mixa un po’ di crema contorno occhi (ce ne sono davvero una quantità in commercio per cui si apre un capitolo a parte), correttore e illuminante. Applicate sul dorso della mano i tre prodotti e mescolali prima di applicarli sugli occhi picchiettando con l’anulare. Applicate questo mix anche sulle tempie e tra le sopracciglia.

Se dovete correggere un eyeliner non proprio perfetto potete utilizzare per qualche microcorrezione del correttore applicato con il pennellino. Puoi usare il correttore oppure un correttore a penna più preciso come questo di Max Factor.

Per rendere le vostre labbra più pop e dare maggiore definizione, delineate il bordo con una linea di correttore o il Touche Eclat di YSL, utilizzando un correttore di una tonalità più chiara della vostra pelle (o un illuminante) sulla “V” del labbro superiore. Potete delineare nello stesso modo anche le sopracciglia, disegnando loro intorno un bordo di correttore che poi andate a sfumare con le dita.

Correttore per illuminare e definire

Per dare più luce al vostro sguardo, utilizzate alcune gocce di correttore di un tono più chiaro della vostra pelle sull’angolo interno dell’occhio e subito sotto l’arcata sopracciliare; il migliore per questo utilizzo è il Touche Éclat di Yves Saint Laurent.

Kim Kardashian ha fatto del contouring una vera e propria tendenza del make-up. Per realizzare un trucco con contouring (per definire) e highlighting (per illuminare), potete evidenziare i tratti del viso usando due correttori: uno due tonalità più scure rispetto il tono della pelle e uno di due tonalità più chiare. Un correttore in crema o in stick rende questo lavoro più facile soprattutto all’inizio. Basta utilizzare il più chiaro sulle zone naturalmente illuminate dalla luce, e quello più scuro per definire le aree che sono naturalmente ombreggiate. Ci sono delle palette viso studiate apposta per questo, come questa di Benefit o di Dior.

contouring come si fa e cos'è

Se utilizzi un abito da sera scollato, puoi intensificare anche i tratti delle clavicole tracciando i contorni naturali con un correttore di due tonalità più scuro rispetto il tono della pelle, evidenziandoli poi con correttore di due toni più chiaro. Utilizza il chiaro sulle sporgenze, lo scuro sulle rientranze e sfuma con una spugnetta in modo da fondere naturalmente i due colori.

Qual è il migliore correttore per le occhiaie?

Purtroppo a questa domanda non c’è un’unica risposta, perché la scelta del migliore correttore per occhiaie dipende tantissimo da molti fattori. Tipologia di pelle, età, rughe, colore dell’occhiaia (tendenza al viola, blu, rosso, nero); quello che per esperienza mi sento di dire è che da un punto di vista del colore dovete rifarvi ai consigli sui correttori colorati che avete trovato sopra, mentre per quanto riguarda la texture, se hai gli occhi che si segnano molto, evita formule molto pastose e in cialda e soprattutto evita la tecnica del baking; applica un velo di cipria solamente se devi fare un trucco “fotografico”utilizzando una cipria molto leggera, ma per la vita di tutti i giorni preferisci un correttore dalla formula fluida e leggermente illuminante. In questo modo eviterai di segnare ulteriormente il contorno occhi evidenziando le rughe.

Infine eccoti una selezione di correttori che ho provato in questo anni da cui puoi trovare anche quello che fa al caso tuo.

Migliori correttori liquidi

Correttore NARS Radiant Creamy Concealer

Un correttore liquido ma non troppo, con una texture che copre perfettamente le occhiaie senza segnare e senza risultare troppo densa o “cakey”. E’ stato uno dei primi correttori high end che ho provato e onestamente uno dei migliori che abbia mai usato e che continuo a comprare e ricomprare (lo trovi da Sephora).

Correttore Benefit Cosmetics Boiing Cakeless Concealer

Questo correttore ha una formula liquida ma altamente coprente e modulabile. Va applicato senza eccedere e proprio per la possibilità di stratificarlo è meglio applicarlo con la tecnica dei puntini senza esagerare. Lo trovi qui.

Correttore The Ordinary Concelear

Rispetto ai primi due il correttore di The Ordinary è molto più liquido quindi va picchiettato un po’ alla volta; la sua formula liquida ha però due vantaggi: dura più a lungo e permette di essere modulato e stratificato. Inoltre il rapporto qualità prezzo è davvero uno dei migliori sul mercato (5,90 euro qui): io ne ho comprati molti diversi che mescolo anche tra di loro.

Migliori correttori/penne illuminanti

Correttore illuminante Yves Saint Laurent Touche Éclat

Da quando è stato creato e lanciato sul mercato il Touche Eclat ha rivoluzionato il mondo del makeup: è stato imitato, copiato, aggiornato, e devo dire che rimane un ottimo prodotto jolly per chi vuole un look glowy ma magari non cerca la coprenza assoluta. La punta in fibre permette una estrema precisione ed è fantastico da usare soprattutto sulle zone del viso da illuminare: sopracciglia, arco di cupido, interno occhi…(lo trovi qui).

Correttore illuminante Sisley Stylo Lumière

Una penna molto molto illuminante perfetta per un trucco da tutti i giorni elegante e luminoso. L’applicatore in feltro leggermente rotondo lo rende comodo per essere applicato su zone più ampie del viso come occhiaie ma anche fronte e mento come sostituto del fondotinta.

Correttore Sisley Phyto-Cernes Eclat 

Il Phyto-Cernes Eclat è un trattamento anti-occhiaie colorato che si applica direttamente sulle occhiaie; come per tutti i prodotti Sisley unisce alla finalità estetica del makeup il trattamento fitocosmetico. Corregge con eleganza: non crea uno strato cakey ma lascia gli occhi illuminati e freschi, non sticky.

Migliori correttori in stick

Non sono una grandissima fan dei correttori in stick ma in alcuni casi (ad esempio per coprire porzioni un po’ più grandi del viso o applicare con precisione con un pennellino) si rivelano anche degli ottimi sostituti del fondotinta.

Correttore Marc Jacobs Beauty Accomplice Concealer Et Touch-Up

La texture è eccezionale, come nel caso di moltissimi prodotti di Marc Jacobs Beauty: coprente ma non troppo dura, scorrevole ma non unta. Va lavorato bene ma la coprenza e durata sono davvero eccezionali.

Migliori correttori in cialda

Correttore Dear Dahlia Paradise Dual Palette Concealer Duo

Chiedi ad Elena - No comments yet Lascia e leggi i commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.