5 tendenze per il 2020 per rinnovare casa

- - Home & Home Décor

Vivere la casa appieno significa anche pensare che con il cambiare delle stagioni, sia metereologiche che della nostra vita, possa cambiare con noi. Non solo perché con il passare del tempo ci si stanca magari di avere intorno sempre le stesse cose, ma anche perché con qualche piccolo accorgimento possiamo andare a modificare dei dettagli o dei complementi per adattarla a gusti che magari con il tempo sono cambiati, funzioni diverse di una stanza o una sala, necessità dettate dai cambiamenti di uno stile di vita.

Personalmente mi sono resa conto, soprattutto dopo che è nata mia figlia e vivo la casa molto di più rispetto a prima, di come anche la casa cambi aspetto, un po’ come noi. Una casa vissuta, dove passi molto tempo, spesso, è molto diversa da una casa immaginata o a cui avevi pensato quando l’hai arredata o hai cominciato a viverci.

Di sicuro mi piace cambiare complementi d’arredo, tessuti, colori, dettagli, a seconda della stagione e dei miei gusti personali, che rispetto a dieci anni fa sono in parte cambiati; se nella mia prima casa i colori di accento erano rosso e nero, adesso ad una palette neutra di base (mobili bianco, ghiaccio, cenere con parquet in legno naturale e porte bianche) e ambienti decisamente molto luminosi, amo giocare con le sfumature pastello per cuscini, vasi, biancheria e piccoli complementi d’arredo.

Come seconda cosa, c’è per me un vero piacere nello scoprire anche quali siano le tendenze nel design e nell’home décor, e da quando abbiamo preso casa ho scoperto davvero un mondo; come nella moda, così nell’arredamento si possono davvero apprezzare i cambiamenti e le novità che ogni stagione porta con sé: è un mondo molto affascinante e decisamente sconfinato.

Poter pensare di riservare un po’ di creatività da applicare ai nostri ambienti, credo sia un bel regalo che ci possiamo fare per sentire la nostra casa, il nostro studio, il nostro ufficio in piena sintonia con il nostro io di quel momento. 

Non è necessario fare un makeover invasivo, per questo ho selezionato alcune idee e tendenze che possiamo tenere in considerazione se abbiamo voglia di novità nell’arredamento di casa, magari per rinnovare un angolo o semplicemente valutare di che colore comprare i nuovi cuscini!

#1 I colori: accenti pop con tocchi di colori accesi o new netral per un’atmosfera intima

Tra i colori che la fanno da padrone in questo momento ci sono da una parte le tinte pastello, dall’altro le tonalità più decise come il verde bosco, il giallo ocra, il turchese, il bordeaux, l’azzurro polvere. Chi lo preferisce può puntare su accenti di colori pop come il fucsia brillante o l’oro; chi, invece, vuole creare un’atmosfera più intima, naturale, può giocare sui toni neutri, caldi, con nuance che vanno dal corallo appena accennato al sabbia, passando per le mille sfumature di bianco “caldo”.

#2 Lo stile botanico

Tra gli stili che hanno dominato e continueranno a dominare in fatto di interiore design vi è sicuramente anche lo stile botanico. Fiori dai colori accesi, foglie di banano, per chi vuole dare carattere ad un angolo di casa o definire una zona rispetto ad un’altra, una scelta furba può essere quella di scegliere una carta da parati in stile botanico. Bellissime le fronde di palma – più delicate rispetto alle foglie di banano ormai già viste parecchio – ma anche le fantasie floreali di ispirazione Hampton’s.

#3 Le linee Anni ’70

Se seguite anche i social avrete avuto modo di vedere come le linee rigorose e alcuni stilemi grafici degli anni Settanta stanno tornando prepotentemente alla ribalta. Questo vale sia nelle tendenze moda che in quelle della casa. Anche chi ama le forme rigorose, squadrate, che nascono dallo stile Bauhaus sarà felice di trovare tante tante proposte vicine a questo gusto, soprattutto per piccoli armadietti, credenze e comodini.

#4 I dettagli in materiali naturali

I temi ambientali e la necessità di vivere in modo più vicino e a contatto con il nostro pianeta, sta facendo emergere il desiderio di circondarsi di materiali naturali, o, qualora non lo siano, di avere la possibilità di accedere ad un consumo più consapevole anche nell’interior design. Questo si traduce nella proposta di complementi d’arredo in legno, bambù, vimini, vetro che tendono a sostituire materiali sintetici e plastici.

#5 Fiori secchi, ceste, rattan e midollino


Visto che sono una grande appassionata di fiori, trovo che i fiori non solo completino una casa, ma le diano quel tocco di gentilezza che spesso nel mondo esterno non avvertiamo. Trovo sempre piacevole avere in casa un mazzo di fiori che colori e profumi la casa o regalare un mazzo di fiori quando si è ospiti da qualche parte o si va a trovare una persona. Tra le tendenze di questo periodo spiccano – in continuità con l’esigenza di un ritorno alla natura – i colori neutri anche per i fiori, e tra le varianti più trendy ci sono i fiori secchi: il vantaggio che hanno rispetto a quelli freschi è sicuramente quello di durare di più!

Post realizzato con l’assistenza di Carta da Parati degli anni 70