Tendenze moda autunno inverno 2018: i 12 trend da non perdere

- - Trends

Si preannuncia un autunno decisamente caldo, almeno sul fronte delle tendenze moda: mai come in questa stagione la moda sarà un mezzo di espressione, comunicazione, di slogan – già cominciato con il “fashion new feminism” di Maria Grazia Chiuri da Dior- e di messaggi.

A farla da padrone saranno proprio le tendenze che mescolano, dal Far West con camperos e abiti ampi come da Dior, al metissage che fonde influenze Tex Mex a piumini da eschimese oversize.
Come per ogni stagione, troveremo una tendenza e il suo contrario, ma a dominare sarà senza dubbio l’ondata eco, con capi fur free e tessuti riciclati, e quella dei camperos e delle borse con le frange in stile donna del West.

A cui dovremo aggiungere borse da capogiro – soprattutto per il prezzo, come nel caso della Saddle Bag di Dior, vero oggetto del desiderio di ogni fashion addicted – tessuti tecnici antipioggia, stivaloni alti, abiti di paillettes in pieno mood anni Ottanta e tanti accessori presi in prestito dai rodeo texani.

Tendenza Cowgirl

nella foto: Alberta Ferretti – Etro

Probabilmente se avete dato un’occhiata alla sfilata di Dior vi sarete ritrovate come me, a pensare di desiderare tutto, ma proprio tutto. Il mood, ispirato al mondo del Far West, ci vuole tutte con camperos (come da Fendi), stivaletti ranchero, borse con le staffe, bracciali con le frange e abiti ampi in stile Casa nella Prateria.

Eco pellicce

nella foto: Chanel – Gucci

Molti marchi stanno facendo dei passi indietro (o avanti, a seconda di come la si vede) sul mondo della pellicceria: mai come quest’anno le pellicce sono eco, frutto di sapienti lavorazioni di lana e altri materiali, come da Gucci, Chanel o Emporio Armani.

Effetto Kira Kira

nella foto: Paco Rabanne – Alberta Ferretti

Le paillettes vestiranno minidress dritti (come quello che ho indossato nel servizio su Grazia), abiti da sera e giacche in stile anni Ottanta, riproducendo nella realtà proprio l’effetto “diamantato” della famosa app.

Anni Ottanta

Da Versace è tutto un recupero dell’estetica massimalista di quegli anni, così come in molte altre collezioni: un revival anni Ottanta in chiave estremamente pop dove a dominare sono tinte fluo, applicazioni glitter e volumi maxi: perché il low profile quest’inverno non sapremo proprio dove stia di casa.

Logo Mania

nella foto: Versace – Fendi – Prada

Continua, domina, affascina: l’ossessione per la griffe, l’esibizione della marca, contrappunto al movimento no logo dei primi Duemila, si inserisce nel flusso del massimalismo anni Ottanta (e Novanta) di queste ultime stagioni: il logo c’è e si vede, eccome se si vede.

Silver Mania

nella foto una proposta di Christian Dior

Inserito nel contesto del “kira kira style” è proprio il colore argento che colora tubini e tessuti cangianti, per abiti, piumini, ma anche stivali e trench.

Tartan

nella foto: Christian Dior – Max Mara

Di tutte le tendenze, forse la più classica per la stagione autunnale: il tartan, nelle varianti macro e micro, è una delle fantasie che domineranno – e per fortuna – soprattutto nel mondo dei capi spalla, da mixare come sempre a tessuti più leggeri e femminili come la seta (per un effetto contrasto molto femminile) o da abbinare anche a giacche e tessuti animalier, per chi vuole dare una sferzata di energia al proprio guardaroba.

Country, folk, Tex Mex

nella foto: Etro – Chloe

Camicie in stile folk, abiti ricamati, cinture a doppia fibbia, stivali camperos: sono solo alcune delle proposte che troveremo nei negozi e, credetemi, se adesso storcete il naso, tra qualche tempo le troverete irresistibili.

Stivali e stivaloni

nella foto: Fendi – Christian Dior

Che siano stivaletti con fibbia come da Vuitton, stivali da cowboy come da Fendi, o anfibi con la suola a contrasto come da Dior, la moda “scarpe” ci regala comodità e, forse, un messaggio sottinteso: in marcia, camminare, pedalare!

Maglioni “testuali”

nella foto: Christian Dior -Dolce&Gabbana

Se con il caldo siamo abituate ad indossare t-shirt con slogan e scritte, beh, la tendenza per l’inverno è proprio quella di indossare maglioni (over) con scritte e messaggi; a ognuna, poi, scegliere che cosa vuole comunicare e definire se si sente una maggiore affinità con la proposta di Dior o quella di Dolce e Gabbana.

Smoking dress

nella foto: Tom Ford – Alexander Wang

Tra le tante proposte sicuramente vale la pena segnarsi quella che allunga la giacca fin sopra il ginocchio, la spoglia della sua formalità per farla diventare un abito: il vestito della stagione sarà questo.

Cerate &co.

nella foto: due proposte di Christian Dior

Se pensate che la cerata sia cosa da relegare allo scooter in caso di pioggia, le sfilate di questo autunno/inverno vi smentiscono categoricamente: cappe, tele cerate, parka e maxi mantelle in tessuto tecnico prenderanno il posto del “solito” cappotto. Ma attenzione a non restare impigliate (in tutti i sensi): gli scivoloni di stile (anche senza pioggia) sono sempre dietro l’angolo.