I pavimenti per esterni più resistenti e facili da pulire

- - Home & Home Décor

Quando si è in fase di progettazione di uno spazio all’aperto, una delle scelte più importanti che si è chiamati a compiere riguarda il pavimento da esterno. Quest’ultimo deve essere scelto in base al contesto in cui si inserisce perché influisce profondamente sulla resa estetica e la funzionalità dell’ambiente. Le alternative possibili sono numerose e si distinguono per materiale. Tra le soluzioni più apprezzate degli ultimi anni ci sono i pavimenti in WPC. Chi lo desidera può consultare il catalogo di Leroy Merlin – punto di riferimento per l’arredamento degli spazi sia interni che esterni – ed individuare la soluzione di pavimento composito che più si adatta alle proprie esigenze.

Come scegliere il pavimento giusto?

La destinazione d’uso dello spazio all’aperto da pavimentare e il proprio stile di vita sono i primi fattori da valutare per scegliere il pavimento da esterno. È importante individuare il materiale che più si adatta al contesto di riferimento e, soprattutto, alle condizioni climatiche della zona. Se la zona da pavimentare è soggetta a frequenti precipitazione e temperature rigide, il suggerimento è optare per un pavimento resistente agli sbalzi climatici e all’assorbimento idrico.

Altri aspetti da considerare sono la facilità di installazione e di pulizia. Alcune tipologie di pavimenti da esterno possono essere installati solo a seguito di lavori di muratura veri e propri. Altre, invece, si adattano con facilità ad ogni tipo di superficie, richiedendo il minimo sforzo a chi si occupa della posa. Se si ha poco tempo da dedicare alla cura dei pavimenti, la facilità di pulizia è fondamentale: il consiglio è prediligere pavimenti realizzati in materiali che resistono allo sporco e alla macchie e che possono essere puliti in poco tempo, senza l’impiego di prodotti o strumenti particolari.

Quali caratteristiche deve avere un pavimento da esterno?

Le caratteristiche che un pavimento da esterno deve avere sono numerose. È bene che il rivestimento sia:

  • impermeabile e antiscivolo: per resistere agli agenti atmosferici e garantire una maggiore sicurezza. Specialmente se nel proprio spazio all’aperto è presente una piscina, l’installazione di pavimenti impermeabile e antiscivolo rappresenta la soluzione ideale per evitare che gli schizzi d’acqua rendano la superficie scivolosa;
  • antigelivo: se la zona è particolarmente fredda, è possibile che sul pavimento si formino strati di ghiaccio. Un pavimento che presenta caratteristiche antiscivolo è la soluzione ideale;
  • resistente: i pavimenti da esterno devono essere resistenti alle macchie, alle muffe e ai carichi. Devono essere facili e veloci da pulire, consentire una manutenzione rapida e devono essere in grado di sorreggere carichi anche molto pesanti;
  • del materiale giusto: i pavimenti per esterni sono realizzati con materiali diversi e ciascuno di essi ha le proprie caratteristiche e funzionalità. Tra i materiali più diffusi ci sono il gres porcellanato, il cotto e la pietra. Particolarmente apprezzati, negli ultimi anni, sono i pavimenti in materiale composito (WPC e BPC).

Anche l’estetica del pavimento è importante perché influisce non solo sull’aspetto dell’abitazione, ma anche sul suo valore. Il suggerimento è lasciarsi guidare dallo stile degli interni e degli arredi.

Pavimenti per esterni in materiale composito

I pavimenti compositi sono realizzati con materiali resistenti ed estremamente durevoli. Sono particolarmente apprezzati perché ecocompatibili, caratteristica molto apprezzata e ricercata al giorno d’oggi. Generalmente, sono composti per la maggior parte di fibre di legno naturali e altre sostanze che ne aumentano la resistenza e la durata. 

I vantaggi di cui è possibile beneficiare optando per l’installazione di un pavimento composito all’interno del proprio spazio all’aperto sono numerosi. Questa tipologia di pavimento, infatti, è molto robusto, duraturo e resistente agli sbalzi termici, non richiede interventi di manutenzione particolari ed è facile da pulire, a patto che vengano utilizzati i prodotti adatti per i listelli del pavimento. 

Caratteristiche dei pavimenti in WPC

WPC” è l’acronimo di “Wood Plastic Composite” e sta ad indicare pavimenti prodotti con il legno e la plastica. Infatti, per realizzare i listoni in WPC vengono utilizzati scarti di lavorazione del legno, come la segatura, oltre che plastiche riciclate, colle e altri materiali. Uno dei punti di forza principali dei pavimenti in WPC è la resa estetica. Optare per questa soluzione permette di donare un tocco di eleganza e modernità al proprio spazio all’aperto, indipendentemente dallo stile dell’ambiente.

Da non sottovalutare, poi, la resistenza. I pavimenti da esterno in WPC sono particolarmente resistenti, molto più dei rivestimenti in legno naturale. In più, non necessitano di particolare manutenzione, conservano il loro aspetto nel tempo e sono più economici. Sono perfetti da applicare in balcone, in terrazzo, in giardino e in prossimità di una piscina. I listelli per esterni Naterial Atlas sono realizzati con scarti di legno e polietilene ad alta densità riciclato al 100% e sono perfetti da installare nei patii, nelle aree piscine, nella spa, nei balconi e nelle zone doccia esterne. Sono resistenti, eleganti, non richiedono manutenzione e sono molto facili da pulire. Il prezzo è di circa 16€ al pezzo.

Caratteristiche dei pavimenti in BPC

I pavimenti in BPC (“Bamboo Plastic Composite”), a differenza dei pavimenti in WPC, non sono prodotti con gli scarti di lavorazione del legno, ma con la polvere di bambù e altri materiali riciclati. Rappresentano la soluzione ideale per chi è alla ricerca di un rivestimento pulito, resistente e rispettoso dell’ambiente. Sono igienici e garantiscono una resa estetica elevata grazie al loro design innovativo e alla capacità di evocare i colori e le finiture del legno naturale. Sono antimacchia perché la superficie non è assorbente e sono facili da pulire.

I listoni da incastro IFLY realizzati in bambù e plastica hanno un costo di circa 19€ al pezzo e possono essere posati con clip. Ideali per balconi, piscine e terrazze, i pavimenti realizzati con i listoni IFLY sono estremamente facili da montare, smontare e pulire. Il suggerimento è fissare le doghe in BPC su una sottostruttura in legno o in alluminio per un attacco più agevole delle clips.

Chiedi ad Elena - No comments yet Lascia e leggi i commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.